È l'uomo del mistero per eccellenza. Nonostante la sua cecità divenne celeberrimo nella Londra di fine '800 come "L'uomo che sa". Di lui, però, non si sa quasi nulla. Accanto alle sue esibizioni nei più prestigiosi teatri, dove sembra riuscisse a indovinare dettagli riservati e segreti di persone mai viste prima, si dice anche che si dedicò, in via del tutto riservata, ad aiutare Scotland Yard per alcuni casi dove il suo intuito e la sua abilità si rivelarono determinanti. Al culmine del successo si ritirò a vita privata e decise di impegnare le sue energie nella creazione di un team di ragazzi che si impegnasse a indagare i misteri più incredibili. Quei ragazzi diventarono la Squadra dell'Impossibile.